The 100 7: Chi sono i misteriosi Discepoli?

Nei nuovi episodi di The 100 7 abbiamo scoperto una nuova civiltà che si fanno chiamare i Discepoli. Ora la domanda sorge spontanea: Chi sono?

La settima e ultima stagione di The 100 ha introdotto una civiltà umana completamente nuova, ma chi sono esattamente questi individui che hanno la capacità di diventare invisibili? Il quarto episodio della settima stagione ha fornito alcuni indizi importanti. Clarke (Eliza Taylor) e i suoi seguaci (quelli che le sono rimasti) mentre sono sul pianeta Alpha, si trovarono faccia a faccia con queste persone, questi soldati che si definiscono i Discepoli di una verità più grande. Anche lo stesso Orlando (Darren Moore) si è definito tale con Echo (Tasya Teles), Gabriel (Chuku Modu) e Hope (Shelby Flannery) su Skyring / Penance.

The 100 7
The 100 — “The Garden” — Image Number: HU703a_0453r.jpg — Pictured (L-R): Tasya Teles as Echo, Chuku Modu as Gabriel and Shelby Flannery as Hope — Photo: Shane Harvey/The CW — © 2020 The CW Network, LLC. All rights reserved.

Attraverso Orlando, abbiamo ricevuto molte informazioni importanti sulla cultura e la storia dei Discepoli. Ovviamente, queste persone parlano inglese e Orlando sapeva quale fosse un logo della Marina senza che fosse necessario dirlo. Questo, rafforza l’idea che i discepoli fossero originari della Terra, proprio come gli abitanti di Sanctum. Sebbene Orlando non abbia approfondito troppo i dettagli, ha detto che il “Pastore di tutta l’umanità” ha consegnato la sua società a Bardo e li ha salvati dal fuoco che ha consumato la Terra (primo Praimfaya, noto anche come Apocalypse One).

Quindi cosa sappiamo fino adesso dei discepoli di The 100 7?

I Discepoli sembrano una civiltà molto devota, molto probabilmente religiosa. Orlando ha menzionato la Legge numero quattro del Shepherd (Pastore), che decreta che “il giorno di riposo” è quello in cui tutti si astengono dal lavoro per essere più efficienti per il resto della settimana. Assomiglia molto alla Sabbath, o alla nostra domenica vero? E poiché Orlando ha scelto di non riposare, è stato condannato a anni di penitenza, il che ti consente di capire quanto seriamente vengono trattate queste leggi.

Esiste anche una sorta di sistema di livelli nella loro cultura che corrisponde ai simboli tatuati sui loro volti. Orlando era un livello 12, uno dei livelli più alti raggiungibili, secondo Hope.

La tecnologia dei Discepoli è incredibilmente elevata. Non solo hanno sfruttato il potere dell’Anomalia per creare wormhole che permettano loro di viaggiare tra i pianeti, ma le tute che indossano sono al di là del futurismo. Operano con un centro di comando basato sul pensiero e permettono a chiunque lo indossi di diventare assolutamente invisibile. Ciò rende la tecnologia come la Fiamma e le chivi di memoria mentali come roba da dilettanti.

Hope ha anche menzionato M-Cap, noto anche come acquisizione della memoria, che supponiamo permetta alla gente di Bardo di vedere qualsiasi ricordo. Sebbene non sia necessariamente una tortura, può diventarlo nel momento in cui decidi di combatterla, cosa che apparentemente Octavia (Marie Avgeropoulos) ha fatto. Questo spiega sicuramente come i Discepoli sappiano così tanto sui nostri eroi.

The 100 7x04
The 100 7×04

Hanno identificato correttamente tutti per nome e sanno persino che l’alias di Clarke è Wanheda.

Un dettaglio da non sottovalutare è il fatto che il leader dei Discepoli, chiunque egli sia, ritiene che Clarke sia “la chiave per vincere l’ultima guerra che l’umanità potrà mai intraprendere”. In questo momento, è difficile dire se il Pastore è il loro leader attuale, rendendolo un titolo che viene tramandato da persona a persona, o se era semplicemente la figura originale su cui si basava la loro religione / cultura.

Conosciamo il nome di un uomo in carica chiamato Anders.

Ci sono molte teorie su chi siano queste persone, ma per ora ci concentreremo sui due leader. La prima teoria presume che il popolo di Bardo sia più discendente della missione di Eligius III – povere anime che vagarono nell’anomalia e finirono su un altro pianeta. Gabriel ha detto che le persone che sono entrate negli anni non sono mai uscite, quindi è possibile che alcuni di loro abbiano imparato a navigare correttamente nei wormhole e abbiano fondato questa nuova civiltà.

La seconda teoria più probabile è che queste persone sono in realtà i discendenti del culto di Second Dawn dalla quarta stagione.

Mentre cercavano un bunker per aiutarli a sopravvivere alla seconda Praimfaya, Clarke e la sua combriccola hanno appreso di un culto che aveva predetto la fine del mondo e che fece dei piani per sopravvivere. È il loro stesso bunker in cui sono nati i Wonkru. Tutti i discorsi su un pastore che consegna i discepoli dal fuoco che ha consumato la Terra, suona molto simile alla retorica di culto del leader della Seconda Alba.

Per concludere l’ultimo indizio risiede nel titolo della premiere di The 100 7 intitolata From the Ashes (Dalle ceneri), che faceva parte del motto della Seconda Alba: “Dalle ceneri, risorgeremo”.

E voi cosa ne pensate di questi indizi di The 100 7? Ne avete trovati altri?

Per tutte le novità su The 100 7 continuate a seguirci su Bingy News , potete passare dalla nostra pagina Facebook e dal nostro profilo Instagram.

Non dimenticatevi di seguire tutte le pagine dedicate a questa serie televisiva: DeCento.  The 100 – Bellarke Italia Page  e The 100 Italia

Fonte TVGuide

Manuela Cristiano

Manuela Cristiano

Read Previous

Ecco come Amazon Prime Video celebra il Pride Month

Read Next

Sale Cinema riaperte: Senza mascherina ma con distanziamento sociale

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *