The King’s Man – Le Origini al cinema dal 17 settembre

Il nuovo film targato 20th Century Studios The King’s Man – Le Origini arriverà nelle sale italiane il 17 settembre 2020

The King’s Man – Le Origini, il nuovo film targato 20th Century Studios che rivela le origini della prima agenzia di intelligence indipendente, arriverà nelle sale italiane il 17 settembre distribuito da The Walt Disney Company Italia. Terzo capitolo della trilogia il film è il prequel di Kingsman – Secret Service, pellicola del 2014.

Di seguito il trailer ufficiale di The King’s Man – Le Origini

Quando i peggiori tiranni e menti criminali della storia si riuniscono per organizzare una guerra per spazzare via milioni di vite, un uomo dovrà correre contro il tempo per fermarli.

The King’s Man – Le Origini è diretto da Matthew Vaughn ed è interpretato da Ralph Fiennes, Gemma Arterton, Rhys Ifans, Matthew Goode, Tom Hollander, Harris Dickinson, Daniel Brühl, con Djimon Hounsou e Charles Dance.

Il film è prodotto da Matthew Vaughn, David Reid e Adam Bohling, mentre Mark Millar, Dave Gibbons, Stephen Marks, Claudia Vaughn e Ralph Fiennes sono i produttori esecutivi. Il film è basato sul fumetto “The Secret Service” di Mark Millar e Dave Gibbons, il soggetto è di Matthew Vaughn e la sceneggiatura è firmata dallo stesso Vaughn & Karl Gajdusek.

The King’s Man – Le Origini

Lo sapevate che alcune riprese si sono svolte in Italia? Più precisamente a Torino e a Venaria Reale.

E voi che cosa ne pensate di questo film? Avete visto gli altri due?

Potete darci la vostra opinione se vi va, scrivendo un commento qui sotto.

Per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità di Disney continuate a seguirci su Bingy News e se volete, potete passare dalla nostra pagina Facebook e dal nostro profilo Instagram

Non dimenticatevi di passare dalla pagina Facebook Disney Castle ⁰o⁰ e seguire il gruppo dedicato Disney + Italia

Manuela Cristiano

Manuela Cristiano

Read Previous

Chicago Fire, sei domande a cui la nona stagione dovrà rispondere

Read Next

Stranger Things 4: il presente e il passato di Hopper attraverso le parole di David Harbour

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *