Troian Bellisario e Patrick J. Adams descrivono la nascita in auto della loro secondogenita

“Non c’era spazio per il panico”, ha detto Patrick J. Adams, che ha dato il benvenuto alla figlia Elliot Rowena il 15 maggio con la moglie Troian Bellisario

Troian Bellisario e il marito Patrick J. Adams hanno descritto il modo non convenzionale in cui hanno accolto la loro secondogenita nel mondo. Mentre chiacchieravano con Katie Lowes durante un episodio del suo podcast, Katie’s Crib, Bellisario, 35 anni, e Adams, 39, hanno rivelato che la loro figlia Elliot Rowena, nata a maggio, è stata partorita mentre l’attrice di Pretty Little Liars era all’interno di un’auto.

I due attori hanno raccontato che, quando le contrazioni si sono avvicinate, non hanno pensato a ciò che poi sarebbe accaduto, vista la loro esperienza con la loro primogenita, Aurora, il cui travaglio è durato oltre 26 ore.

troian bellisario

Con passare del tempo, Troian Bellisario e Patrick J. Adams hanno deciso di recarsi in ospedale. Ma quando Adams si è fermato nel parcheggio del Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles, i due si sono resi conto di trovarsi in una situazione che non poteva essere ignorata. “Non appena premo il pulsante e prendo il biglietto, sento Troian che sta urlando“, ha spiegato l’attore volto di Mike Ross in Suits. “… Mi giro, e quando giro la testa, Troian è già [completamente su di lei] mani e ginocchia … e siamo diventati nucleari“.

Dopo che Patrick J. Adams ha parcheggiato davanti alle porte dell’ospedale, ha spiegato che stava andando a “1000 miglia all’ora” nella sua testa quando ha chiesto aiuto a una guardia. “Mi alzo e gli dico: ‘Sta succedendo di tutto, in macchina. Devi portare la sedia a rotelle, abbiamo bisogno delle persone, tutte le persone! Tutti i professionisti! Sta succedendo!‘”.

Ma, come ha spiegato Adams, la guardia sembrava pensare che stesse esagerando. Poi, “non appena apro la portiera, Troian emette uno dei suoi incredibili ululati“, ha raccontato ancora Patrick J. Adams. Il quel momento, Troian Bellisario ha richiamato l’attenzione del marito dicendogli che il bambino stava arrivando. Chiedendogli poi di toglierle i pantaloni. “Quindi è ancora a quattro zampe, con il sedere rivolto verso il parabrezza. Il suo sedere è all’altezza della mia testa, quindi vado a tirarle giù i pantaloni“, ha ricordato Adams, aggiungendo, “e la testa [del bambino] è proprio lì“.

A quel punto, Patrick J. Adams si è reso conto che non aveva altra scelta che far nascere il bambini. “Non c’era spazio per il panico“, ha detto. “Devi solo affrontare questa situazione“. Mentre il bambino continuava a uscire, Adams ha detto di aver “controllato il collo” per assicurarsi che il cordone ombelicale non fosse avvolto attorno ad esso, prima che il bambino uscisse. “Un’altra spinta e il bambino era completamente fuori“, ha detto Adams ricordando il momento, “tutto è avvenuto nell’arco di circa tre minuti“.

L’attore ha poi ricordato i momenti della nascita della sua prima figlia – e come fosse necessario assicurarsi che nessuno dei liquidi che coprivano il bambino le entrassero nel naso o nella bocca – così ha capovolto il neonato. “E non appena la capovolgo, inizia a piangere e urlare“, ha detto Adams. “Mi guardo solo alle spalle, perché sono ancora a quattro zampe … e vedo Patrick che la tiene a testa in giù, e lei sta piangendo, quindi penso, ‘È viva, sta bene. Respira“, ha aggiunto Troian Bellisario.

L’annuncio della nascita è arrivato la scorsa settimana attraverso gli account Instagram dei due attori.

Potrebbe interessarti:

Per rimanere sempre aggiornati su tutte le notizie di serie tv, cinema e gossip continuate a seguirci su Bingy News. Passate dalla nostra pagina Facebook, sul nostro profilo Instagram e sulla nostra pagina Twitter. e le pagine facebook Suits Episodes  Serietvinside e Serie Tv News

Fonte People

Gabriella Monaco

Gabriella Monaco

Read Previous

Non Ho Mai 2: La nuova stagione dal 15 Luglio su Netflix

Read Next

Modern Love 2: Amazon Prime Video annuncia la data d’uscita

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *