Fashion Film Festival: presentata la settima edizione in programma dal 13 al 19 Gennaio

Questa mattina è stata presentata la settima edizione del Fashion Film Festival, evento internazionale che combacia con la Milano Fashion Week Collezione Uomo. L’edizione si terrà dal 13 al 19 Gennaio 2021.

Il Fashion Film Festival Milano, evento internazionale che celebra il connubio fra moda e cinema, fondato e diretto da Constanza Cavalli Etro, celebra la sua settima edizione dal 13 al 19 Gennaio 2021 con un format completamente digitale in collaborazione con Camera Nazionale della Moda Italiana. Questa mattina, durante il digital press, la fondatrice Costanza Cavalli Etro, insieme a Carlo Capasa (Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana) e Cristina Tajani (Assessore a Politiche del Lavoro, Attività Produttive e Risorse Umane del Comune di Milano), ha illustrato il programma della nuova edizione, ricordando l’importanza del Festival durante questo periodo storico. Nonostante ciò, sono arrivate più di 1000 candidature e 200 di questi film parteciperanno al concorso con 16 vincitori.

Fashion Film Festival: la giuria

Il Festival rappresenta un punto di riferimento internazionale per il mondo di moda e cinema, rappresentando su scala internazionale un riferimento per questa relazione di arricchimento che da sempre è un pilastro del linguaggio cinematografico. faranno parte della giuria internazionale del Fashion Film Festival Milano 2021: Tim Yip, Regista,Art director e costumista vincitore premio Oscar; Lachlan Watson, l’attore americano che per primo si è dichiarato gender fluid ad Hollywood; Marcelo Burlon, direttore creativo; Anna Dello Russo, giornalista e direttrice creativa di Vogue Japan; Milovan Farronato, curatore; Javier Goyeneche, fondatore del marchio sostenibile Ecoalf; Margherita Missoni, designer; Paolo Roversi, fotografo; Elizabeth Von Guttman, fondatrice di System Magazine e Tamu McPherson, influencer.

Il Fashion Film Festival Milano assegnerà anche un premio democratico aggiudicato dal pubblico che, grazie al voto digitale gratuito disponibile sul sito ufficiale del Festival fffmilano.com, potrà votare per il proprio fashion film preferito decretando il vincitore del People’s Choice Award.

Negli anni il Festival ha coinvolto le più rilevanti personalità del mondo del cinema, sia come giurati che come relatori quali: Luca Guadagnino (regista premio Oscar), Piera Detassis (direttrice premi David di Donatello), Emanuela Martini (ex direttrice Torino Film Festival), Claudia Llosa (regista vincitrice Orso D’oro), Ana Lily Amirpour (regista vincitrice Festival di Venezia), Paz Vega (attrice pluripremiata) , Sergio Toffetti (ex direttore museo Nazionale del Cinema) , Tim Yip (Regista e Art director premio Oscar), Cristiana Capotondi (attrice). Inoltre negli anni numerosi sono stati i registi internazionali a partecipare al Festival con i loro cortometraggi come: Paolo Sorrentino, Roman Polanski, Wes Anderson, Wim Wenders (vincitore edizione 2018), Sean Baker, Spike Lee, Spike Jonze, Matteo Garrone, e moltissimi altri.

Il programma completo

Ogni giorno, dal 13 al 19 gennaio sulla piattaforma fashionfilmfestivalmilano.cameramoda.it ci sarà una sezione speciale dedicata al Made in Italy e alla creatività italiana  “The World of Italian Fashion Films”, 6 Conversazioni con personaggi di spicco, 5 Premier di Lungometraggi e i due progetti speciali ormai pilastri della sezione Fuori Concorso: #FFFMilanoForGreen dove il Festival continua la sua missione di promuovere ed educare verso la sostenibilità per il quinto anno, dando spazio alle realtà, ai designer e alle istituzioni che sono in prima linea per supportare uno stile di vita sostenibile. Inoltre #FFFMilanoForWomen: un’altro importante progetto che da anni caratterizza il Festival dove si promuove e sostiene il talento femminile, dando spazio e voce a progetti sociali, registe, designer, imprenditrici e attiviste. 

CONVERSAZIONI

  • Conversation “Meet the Jury: Tim Yip”.  Il regista, art director e costumista cinese, vincitore del premio Oscar per il film “La tigre e il dragone” diretto da Ang Lee, si racconta in un dialogo aperto con la curatrice del Festival, editor at large e direttrice creativa di i-D Magazine. 
  • Conversation #FFFMilanoForWomen: “The Future of Fashion: Anna dello Russo”. La giornalista e influencer, icona e riferimento del sistema moda internazionale, si confronta con la direttrice del Festival Constanza Etro e il giornalista Angelo Ruggeri sullo stato della moda attuale, le conseguenze della pandemia e l’importanza del digitale.
  • Conversation #FFFMilanoForGreen: Javier Goyeneche”. Il fondatore del marchio Ecoalf, pioniere e attivista della moda e del lifestyle sostenibile si racconta al pubblico insieme all’esperto di moda sostenibile Hakan Karaosman. Il talk esplorerà in modo approfondito la sostenibilità oggi, non solo nel settore tessile ma anche nel rapporto fra essere umano e natura. 
  • Conversation #FFFMilanoForWomen: “Girls in Film- Filmmaking: finding your visual language” Registe da tutto il mondo discutono delle loro influenze e di come hanno trovato la propria identità visiva. Il Festival collabora con il collettivo di registe donne Girls in Film per creare un confronto fra registe provenienti da diverse parti del mondo sull’importanza di avere un linguaggio visivo autentico e sull’aspetto fondamentale della rappresentazione di genere nell’industria cinematografica.
  • Conversation con Frederic Tcheng: FFFMilano presenta un’esclusiva conversation con il regista Frederic Tcheng in occasione della Premier Italiana del suo ultimo film “Halston” presentato al Festival mercoledì 13 gennaio su mymovies.it . Il pluripremiato regista già creatore di capolavori come “Valentino: The Last Emperor” e “Dior & I” si racconta al pubblico di FFFMilano fornendo spunti e dettagli inediti sulla realizzazione del film e sulla sua brillante carriera fra moda, cinema e passioni personali.
  • Conversation con Reiner Holzemer: FFFMilano incontra il regista tedesco Reiner Holzemer, che ci parlerà del suo incontro unico con Martin Margiela che lo ha portato a realizzare il documentario esclusivo “Martin Margiela: in his own words” dove il designer belga per la prima volta si espone al pubblico. Con il regista parleremo delle sue ispirazioni e della sua carriera che lo hanno portato ad approcciare il mondo della moda nel 2017 con il documentario “Dries” sul designer Dries Van Noten.
  • Conversation con Tim Yip e Pandemonia: Il regista giurato di FFFMialno incontra l’artista londinese Pandemonia in un dialogo che trasporterà lo spettatore nell’universo creativo di Yip, con un focus particolare sul suo ultimo lavoro cinematografico “Love Infinity”.

LUNGOMETRAGGI

Il Festival presenta un programma di lungometraggi dedicati al racconto di personalità uniche e di tematiche sociali di rilievo in collaborazione con mymovies.it.

  • Mercoledì 13 gennaio

21.00 – Premier Italiana + Introduzione del regista. “Halston” diretto da Frederic Tcheng. Il Festival presenta in anteprima italiana l’ultimo lavoro del pluripremiato regista già creatore di capolavori come “Valentino: The Last Emperor” e “Dior & I”. Dopo la proiezione sarà possibile ascoltare il regista che fornirà spunti e dettagli inediti sulla realizzazione del film.

  • Giovedì 14 gennaio

21.00 – Premier Italiana + Introduzione del regista.“Made in Bangladesh” diretto da Rubaiyat Hossain. All’interno dell’iniziativa #FFFMILANOFORGREEN il Festival presenta quest’opera di denuncia nei confronti di un’industria della moda sbagliata, che sfrutta la povertà per ottenere sempre più profitti. Il film sarà introdotto dalla regista.

  • Sabato 16 gennaio

21.00 – Premier Italiana + Introduzione del regista. “Martin Margiela: in his own words” diretto da Reiner Holzemer. FFFMilano presenta la prima testimonianza in cui il designer belga si apre con le proprie parole e racconta I retroscena del suo lavora presso un marchio che ha fatto la storia della moda. La proiezione sarà seguita da una conversazione con il regista Reiner Holzemer.

  • Domenica 17 gennaio

21.00 – Premier Italiana “Let it be Law” diretto da Juan Solanas. All’interno dell’iniziativa #FFFMILANOFORWOMEN, il Festival presenta quest’importante opera, presentata all’ultima edizione del Festival di Cannes, che testimonia la lotta per il diritto all’aborto in Argentina. Un documentario che ha l’obiettivo di abbattere gli stigma culturali e portare maggiore libertà e consapevolezza sulle problematiche di genere a livello internazionale. La proiezione sarà introdotta dal regista Juan Solanas

  • 13/19 Gennaio

#FFFMILANOFORGREEN Proiezione speciale “The Time is now”. L’Istituto Europeo di Design, CID – Consorzio Italiano Detox e Greenpeace Italia presentano l’evoluzione del progetto The Time is Now!, nato nel 2018, espressione della moda sostenibile. Una selezione di studenti IED Italia delle Scuole di Moda, Design e Comunicazione ha lavorato in sinergia per creare 7 personaggi che rappresentano i linguaggi e gli stili di mondi diversi e contemporanei. Da queste sono nate 7 capsule collection ricche di “famiglie” di prodotti pensati per il Green Market di Greenpeace, in grado di guidare comportamenti sostenibili nel loro futuro utilizzo. Da questo nasce il cortometraggio The Time Is Now! New Citizen 1.5 diretto da Daniel Fazio, Fondatore e Direttore Creativo di Loft Films Ltd.


Valentina Turci

Valentina Turci

Read Previous

The Resident 4: Il nuovo trailer mostra un Chastain sopraffatto dalla pandemia

Read Next

“Coming 2 America”: Prime immagini del sequel de Il Principe Cerca Moglie

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *