Chicago Fire 9×09 – Recensione: Il mai una gioia di Matt Casey

Il mai una gioia di Matt Casey colpisce ancora una volta nel nuovo episodio di Chicago Fire mentre la 51 saluta un nuovo paramedico

Se dovessimo riassumere questo episodio di Chicago Fire in una serie di punti, potremmo dire che: 1) Gianna va via dopo nove episodi. Riusciremo ad avere un paramedico che duri più di una stagione? 2) Sarebbe il caso di risolvere il problema di Matt in un periodo di tempo breve. Evitiamo di tirare troppo per le lunghe questo ennesimo “mai una gioia“. 3) Mouch, cosa sarebbe la Caserma 51 senza di lui? Non vogliamo scoprirlo. 4) Kelly e Stella. Un altro passo avanti. Anche Casey, nonostante la botta alla testa, vede chiaramente un anello all’orizzonte. E ultimo punto, ma non meno importante: Kelly e Matt. Anzi, le parole del tenente Severide che “decisamente” non affronta bene i cambiamenti.

Chicago Fire 7x21 - Recensione: L'eredità di Benny, l'istinto dei Severide

Questo episodio di Chicago Fire si sofferma sui personaggi. Non ci sono grandi incendi e il solo momento che ci tiene incollati allo schermo senza riuscire a respirare, arriva quando Matt si fa un giretto fuori dalla macchina per poi volare sull’asfalto. Insomma, non è uno di quelli che ti tiene con il fiato sospeso, ma non possiamo pretendere che tutti lo siano. Poi, in ogni caso, abbiamo sempre le parole di Severide nel momento in cui Casey si mostra pronto ad andare via per lasciare agli Stellaride un po’ di privacy.

Non ho appena detto che non reagisco bene ai cambiamenti?“. Matt resta esattamente dov’è. Insieme a Kelly, a suo fratello, il suo migliore amico. La sua famiglia. Il loro legame è qualcosa che cresce e si consolida nel corso delle stagioni. Incontra ostacoli. I due si sono anche scontrati più di una volta. Ma tornano sempre lì. Sempre insieme. Su quel tetto, o fuori la Caserma con un sigaro in mano. Potrebbe esserci qualcosa da amare di più? Forse si. Ed è la presenza di Stella accanto a loro.

Non tenta di separarli. Non allontana Matt. Non lo farebbe mai. Non cambierebbe quel rapporto per nulla al mondo. Ed è così che è riuscita a trovare il suo spazio nel loro mondo. Perché anche lei sa bene che il tenente Severide non reagisce bene ai cambiamenti. E la sua esilarante espressione in tutto l’episodio ne è la prova.

Mouch ottiene il certificato e lo fa nonostante non abbia eseguito nessun ordine. Ma non era quella la cosa importante in quel momento. Dopo una serie di momenti difficili, dopo aver guardato più e più volte i membri della Caserma essere gli eroi della situazione, lui sceglie di esserlo per un paio d’ore. Ma c’è una cosa che forse non aveva ancora realizzato: lui è già un eroe. Chi ha indossato quella divisa lo è stato sempre, in ogni momento. Per non parlare di Ritter. Boden non potrebbe avere più ragione: quel ragazzo guarda al suo mentore con rispetto, impara da lui per renderlo orgoglioso. Ritter è l’eredità di Mouch.

Quindi… Gianna dura esattamente nove episodi di questa stagione di Chicago Fire. Niente, non ci riusciamo a dare a Brett un po’ di tregua. L’ex di Gallo sarà ben presto la nuova partner di Brett (direi che è scontato no?)? Speriamo che almeno questa volta riusciamo ad arrivare anche alla prossima stagione (le serie One Chicago sono state rinnovate per altre tre stagioni) con un personaggio che valga la pena aver aspettato.

Gallo e la sua ex (a ciu aveva fatto un proposta di matrimonio) lavoreranno insieme. Scintille in arrivo? La ragazza non sembra affatto male. Speriamo che sia così… e speriamo che duri più di cinque minuti.

Chicago Fire 9, Violet accanto a Brett e new entry nella Caserma 51?

Alla fine c’è lui. Casey ha sbattuto la testa. Il mai una gioia non abbandona il capitano della 51. Questa è la nostra certezza. Un’altra ferita potrebbe causare danni irreparabili. Danni che potrebbero portarlo dietro una scrivania. Ovviamente, la scelta più ovvia sembra essere quella di mettersi al volante e guidare per le strade di Chicago. Non sia mai detto che Matt non possa incontrare l’uomo che gli ha fatto questo bel regalino.

Intanto, abbiamo una riunione di famiglia che porta ad un vecchio orologio del valore di 80.000 dollari. Il capitano sceglie di non venderlo (avrei qualche cosa da dire in merito, ma preferisco sorvolare!). Quell’orologio apparteneva alla moglie di sua zio. La donna che amava. Che è andata via prima di lui e che lui ha sempre portato con sé.

In perfetto stile Derek Haas e Chicago Fire, quell’orologio porterà Casey ad avere una rivelazione importante. Che sia legata a Brett o Gabby questa rivelazione, ce lo diranno solo i prossimi episodi. Per il momento restiamo li. Insieme a Brett che ha un nuovo amico a quattro zampe decisamente inquietante e un Casey che non è ancora pronto a rivelare cosa gli sta accadendo. Ma noi scegliamo di aggrapparci a una sola immagine. Quella di Matt e Casey, insieme, in quell’appartamento. Perché così dovrà essere fino alla fine… o almeno fino a quando non arriverà una proposta.

Potrebbe interessarti:

Per rimanere sempre aggiornati su tutte le notizie di serie tv, cinema e gossip continuate a seguirci su Bingy News. Passate dalla nostra pagina Facebook, sul nostro profilo Instagram e sulla nostra pagina Twitter.. Segui le pagine Sherlock Italy e Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita

Gabriella Monaco

Gabriella Monaco

Read Previous

Outlander 6: Nuovi attori si aggiungono al cast della serie

Read Next

The Flash 7, Grant Gustin anticipa il ritorno di Abra Kadabra e una “trama divertente” che arriva dai fumetti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *