Chicago Fire 10×02 – Recensione: Cambiamenti

Cambiamenti importanti nel secondo episodio della decima stagione di Chicago Fire e un ritorno al passato

Il secondo episodio della decima stagione di Chicago Fire è anche l’ultimo turno alla Caserma 51 per Boden. Ha ragione Hermann, vedere quell’ufficio vuoto è molto più difficile di quanto potessimo immaginare. Come digerire il fatto che Brett e lo stesso Hermann possano essere puniti per aver salvato la vita di un bambino di 5 anni. Se è vero che le regole esistono per un motivo, è anche vero che, in certe occasioni, infrangerle è sola cosa che conta.

Se Hermann e Brett non avessero infranto quella regola che gestisce i movimenti e le chiamate delle ambulanze, non ci sarebbe nessun bambino a sorridere accanto a Christopher al termine di questo episodio di Chicago Fire.

Boden sta lasciando la Caserma 51. E’ questa una delle prime cose a cui dobbiamo abituarci in questa decima stagione di Chicago Fire. Senza di lui non sarà più la stessa cosa. Continuo a chiedermi chi arriverà al suo posto. Cosa succederà quando Severide o Casey dovranno chiedere aiuto, o un consiglio. Ci sarà lo stesso sguardo comprensivo e pronto a tutto per la sua famiglia dietro quella scrivania? Difficile da credere. Infondo lo sappiamo, esiste un solo Wallace Boden.

Sure Chief Wallace Boden GIF - Sure Chief Wallace Boden Eamonn Walker -  Discover & Share GIFs

Questa è la nostra certezza: senza Wallace Boden, la Caserma 51 non sarà più la stessa. Quindi… cerchiamo di risolvere questo problema al più presto. La promozione di Boden e la possibilità di lavorare nella sua casa, nella sua Caserma. Dove quegli uomini e quelle donne hanno bisogno di lui.

Hermann e Brett hanno salvato un bambino da morte certa. Le cose sarebbe andate diversamente se Hermann non avesse sentito quel pianto, se Brett non fosse corsa da lui poco dopo per aiutare quel bambino a tornare dalla sua mamma. Ma ci sono dei protocolli da seguire, poco importa se quei protocolli possono portare la morte di qualcuno. Ancora una volta le regole da seguire alla lettera. le conseguenze, quelle drammatiche, vengono dopo.

Così, invece di stringere la mano a Brett per ciò che ha fatto, e a Hermann senza il quale non ci sarebbe stata nessuna chiamata, il capo dei paramedici del Dipartimento dei vigili del fuoco vuole la testa di qualcuno. Quella di Brett preferibilmente. Ma se c’è un’altra certezza in Chicago Fire, questa si chiama Christopher Hermann. E’ lui a prendersi la colpa per quanto accaduto. Non importa cosa succederà dopo. Un grande cuore per un grande uomo.

Lucifer's Agents — Night After Night gif is mine Pairing: Herrmann x...

Joe Cruz non è più lo stesso, e questo potrebbe mettere in pericolo la vita di qualcuno. Restare intrappolato in quel lago, rischiare di morire, hanno cambiato qualcosa. O, forse, lo hanno spezzato. Dopo Hermann (sempre lui), è Stella ad aver notato che qualcosa non va. Ha provato ad aiutare un amico, un fratello. Ma non possiamo aiutare chi non vuole essere aiutato. Lo abbiamo già visto più e più volte.

Cruz non ci riesce. Gli attacchi di panico arrivano in quei momenti in cui sente la sua vita in pericolo. Ma allo stesso tempo, non riesce a staccarsi da quella divisa. E’ la sua vita. E’ sempre stato così. Dire ciò che sta accadendo ad alta voce, lo renderebbe reale. Ma c’è qualcuno altro che ha iniziato a capire. Kelly Severide sta aprendo gli occhi, la nostra speranza è che quando Joe sarà pronto a chiedere aiuto, non sia troppo tardi.

Abbiamo bisogno di lui. Di questo gigante buono. Abbiamo perso Otis. Non possiamo perdere anche lui. Questa metà deve restare alla 51.

Tumblr

Matt Casey è una star di TikTok a tutti gli effetti. Dopo il salvataggio che abbiamo visto nello scorso episodio di Chicago Fire, gli occhi sono puntati di di lui. Su una persona riservata che ha scelto questo lavoro non certo per la gloria. Esilarante ogni momento. Dal soprannome alla rischiesta di Severide che “questo momento” non finisca mai. L’imbarazzo di Casey, il sorriso di Brett e la loro complicità, tutto ciò che ruota attorno a Casey ci fa sorridere in questo episodio di Chicago Fire. Fino a quei minuti finali.

Griffin Darden, figlio di Andy, vigile del fuoco morto nella seconda stagione di Chicago Fire, è tornato da Matt. Ha bisogno di aiuto. Guai in vista? Come potrebbe essere altrimenti. Siamo in Chicago Fire.

Prendiamoci un momento anche per la mini libreria distutta da un piromane. Un incendio doloso per cui Mouch ha bisogno delle competenze di Severide. Gli occhiali, il sole… e i libri in fiamme. Pochi secondi per risolvere il caso, mentre non basterà una vita intera per dimenticare un altro momento insieme agli uomini della 51. Se fosse apparsa Platt in quel momento, avremmo avuto anche la nostra ciliegina sulla torta.

Boden sta lasciando la Caserma 51. Brett avrà bisogno comunque del suo sostegno, così come tutti gli uomini e le donne di quella Caserma. Cosa succederà adesso? Tutto quello che posso dirvi è che spero di poter rivedere Boden prima di quanto crediamo. Le cose non sono ancora cambiate del tutto, ma è già arrivato il momento di rimetterle in ordine.

Potrebbe interessarti:

Per rimanere sempre aggiornati su tutte le notizie di serie tv, cinema e gossip continuate a seguirci su Bingy News. Passate dalla nostra pagina Facebook, sul nostro profilo Instagram e sulla nostra pagina Twitter. 

Gabriella Monaco

Read Previous

Belgravia: Dai creatori di Downton Abbey la nuova serie su Sky Serie

Read Next

A Casa Tutti Bene – La Serie: Teaser e foto della serie tv di Gabriele Muccino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.