Outlander 6×01 Recensione: Il ritorno (sottotono) di Jamie e Claire

La recensione del primo episodio della Sesta Stagione di Outlander. Tra nuove conoscenze che arrivano dal passato a traumi che fanno fatica ad andare via

Domenica 6 Marzo, dopo due anni di attesa, è andata in onda il primo episodio di ‘Outlander’ 6 dal titolo “Echoes”. I fan non vedevano l’ora di ritrovare i tanto amati Jamie e Claire e tutto il clan Fraser, ma la première avrà soddisfatto noi di Bingy News? Purtroppo non del tutto. La nostra recensione.

Outlander 6×01 Recensione: La famiglia Christie

Il ritorno della serie scandisce l’arrivo di una vecchia conoscenza di Jamie, ovvero Tom Christie che si presenta a sorpresa a Fraser’s Ridge insieme ai suoi due figli, Allan e Malva. L’episodio 6×01 inizia inaspettatamente con un flashback del 1753, ricordando i giorni di prigionia di Jamie presso Ardsmuir prima di essere liberato. Tra dissidenti e papisti, il protagonista conosce colui che molto probabilmente diventerà il suo acerrimo nemico nel futuro, ma che nella prigione è solo un grattacapo in più con cui avere a che fare.

Tom Christie, uomo dalla forte fede, ha un carattere molto deciso ma legato agli insegnamenti e alle credenze della sua epoca. Come 25 anni prima, anche in America non smentisce il suo arrivismo e lo scendere a compromessi imbarazzanti per l’uomo tutto d’un pezzo, solo per rincorrere i suoi obiettivi. Nonostante i dissapori con Jamie, Tom Christie desidera vivere nella sua proprietà ma secondo le leggi di Dio e alle sue convinzioni non proprio uguali a quelle del Colonnello Fraser.

Parte di lui lo si rivede nella figlia, Malva, la cui connessione con Claire sembra molto ambigua. La ragazza cerca subito di legare con lei ammettendo di essere affascinata dalla scienza. Ma la sua curiosità, già dagli inizi, non sembra del tutto sincera. E questo aspetto sembra essere stato colto anche da Claire. Al contrario, il fratello Allan ha un carattere molto più fragile all’apparenza e subisce molto l’influenza negativa del padre. L’episodio del furto ne è d’esempio e sembra aprire gli occhi su una famiglia misteriosa.

I Christie sono la novità lampante della Sesta Stagione di Outlander, tanto da dedicare la maggior parte del primo episodio agli incontri con Jamie prima e con il resto della famiglia poi. Purtroppo, negli ultimi anni ‘Outlander’ ha aperto le porte anche a personaggi lontani dalle aspettative remote di cui si faceva porta bandiera la serie tv. Se le prime quattro stagioni vedevano Jamie e Claire al centro della storia, e gli altri girare intorno a loro come satelliti fantasma; ora la storia è cambiata definitivamente mettendo in piazza ogni singolo individuo. Lo spettatore deve abituarsi al cambio di rotta, dalla Sesta Stagione non si torna più indietro.

Outlander 6x01 Recensione famiglia Christie
Outlander 6×01 Recensione Copyright Starz

Outlander 6×01 Recensione: Il dolore di Claire

Dopo il finale della Quinta Stagione, il primo episodio era atteso proprio per scoprire come avrebbe reagito Claire allo shock. Ci sono pochi passaggi che fanno riferimento al trauma subito, come ad esempio le attenzioni di Brianna nel parlare con la madre o le preoccupazioni di Jamie nel vederla incosciente. Un tema che doveva essere messo al centro del ritorno di ‘Outlander’ con i colpi di scena tanto attesi dopo anni di astinenza.

Claire tiene tutto dentro e cerca la guarigione attraverso la auto somministrazione dell’etere, un anestetico che l’aiuta a prendere una pausa dalla realtà. Le violenze subite hanno lasciato una cicatrice nell’anima che la protagonista cerca di guarire da sola senza l’aiuto di nessuno, e per un carattere come Claire è assolutamente sensato. In passato, l’amore per Jamie l’ha aiutata a superare molti dolori ma oggi sembra non essere più abbastanza. Claire si è trasformata in un satellite che vaga nell’episodio di ‘Outlander’ in cerca del suo posto. Non ha spazio ad inizio puntata, ne ha dopo che lo spettatore l’ha cercata e desiderata come Jamie l’ha tanto sognata nella Prigione di Ardsmuir. Ritrova la propria eroina negli istanti finali quando dopo una serie di incubi si rifugia nel dolce incanto dell’anestetico. Riavremo lo spazio per Claire che meritiamo?

Outlander 6x01 Recensione
Outlander 6×01 Recensione Copyright Starz

Fuori dalla confort zone

A Fraser’s Ridge la comunità si allarga ma i capi saldi rimango ancora i personaggi amati dal pubblico. Roger e Brianna continuano la loro storia nella noia più totale. Marsali deve affrontare l’alcolismo di Fergus, del tutto inaspettato e fuori contesto per un personaggio buono e fedele. Il giovane Ian procede la sua vita tra uomo del west e indiano d’adozione. Alla fine della fiera questo inizio di ‘Outlander’ 6 non convince del tutto e non soddisfa come le première delle stagioni passate. D’altro canto, la trasformazione della serie tv ha avuto inizio già dalla Quarta Stagione quando il livello di intrattenimento è calato moltissimo. Non si tratta della moria di momenti intimi tra Jamie e Claire, anzi, ma dalla mancanza di intimità con lo spettatore, il quale ha visto togliersi dalla sua confort zone formata dalla coppia Jamie e Claire protagonista dall’inizio alla fine.

Per rimanere sempre aggiornati su tutte le notizie di serie tv, cinema e gossip continuate a seguirci su Bingy News. Passate dalla nostra pagina Facebook, sul nostro profilo Instagram e sulla nostra pagina Twitter. Mettete mi piace alla pagina Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita

POTREBBE INTERESSARTI

Quanto sei esperto di Outlander? | QUIZ

Valentina Turci

Nata e cresciuta a pane e serie tv. La sua carriera nell'informazione inizia nel 2013 muovendo i primi passi nei magazine locali, per poi specializzarsi nel settore dell'intrattenimento.

Read Previous

Obi-Wan Kenobi: Ecco il teaser trailer ufficiale

Read Next

Domina 2: Annunciata la Seconda Stagione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.