Intervista a Rossella Gamba: “La Vita Bugiarda degli Adulti mi ha fatto sentire meno sola”

La nostra intervista a Rossella Gamba, interprete di Angela nella serie ‘La Vita Bugiarda degli Adulti’, tratta dal romanzo di Elena Ferrante. La giovane attrice ci parla della sua esperienza sul set, del rapporto con le sue co-protagoniste e di quanto si sia sentita un’adolescente meno sola

Il 4 Gennaio, sulla piattaforma Netflix, è arrivata la serie La Vita Bugiarda degli Adulti, diretta da Edoardo De Angelis e tratta dall’omonimo romanzo scritto da Elena Ferrante (L’Amica Geniale). La storia racconta del passaggio della protagonista Giovanna, interpretata dall’esordiente Giordana Marengo, all’età adulta confrontandosi con il mondo che la circonda. Ad aiutarla in questa fase di cambiamento ci sono anche le sua amiche di sempre: Angela e Ida.

Abbiamo avuto il piacere di chiacchierare con l’attrice Rossella Gamba, interprete di Angela, e insieme abbiamo scoperto quanto il romanzo sia dedicato proprio agli adolescenti e di come le amicizie possano nascere nel modo più spontaneo possibile.

Intervista a Rossella Gamba

Intervista a Rossella Gamba
Intervista a Rossella Gamba

Bingy News: Com’è cambiata la tua vita dopo l’uscita de ‘La Vita Bugiarda degli Adulti’?

Rossella Gamba: È una grandissima soddisfazione. Sono contenta di vedere la mia famiglia orgogliosa di me, soprattutto i miei genitori. È una cosa molto gratificante. Sto ricevendo un sacco di bei messaggi da persone che mi supportano, il che mi rende molto felice. Soprattutto da persone che hanno letto il libro. Per esempio, una cosa bellissima che mi è stata detta: una signora mi ha confidato “Io Angela l’avevo immaginata proprio come l’hai messa in scena tu”. Questo mi ha reso molto orgogliosa. La mia vita sta cambiando, è ancora presto.

BN: Nella serie tu interpreti appunto Angela, una ragazza nel pieno della sua adolescenza e che vive nella parte alta della città di Napoli. Come descriveresti il tuo personaggio?

RG: Angela è una ragazzina della Napoli alta cresciuta con sani principi, studiosa, che segue le orme della madre. Il suo idolo è proprio la madre. Angela è una ragazza molto elegante. Prima di creare il personaggio ovviamente ho letto il libro e una cosa che mi sono portata, e che spero di aver portato anche in scena, è questo suo affetto cosi morboso nei confronti di Giovanna.

Nonostante sia molto intelligente allo stesso tempo a volte diventa molto ingenua. Diventa infantile e questa cosa le porta dei problemi. Angela riesce ad essere brillante su alcune cose, ma allo stesso tempo diventa ingenua anche probabilmente a causa dell’età. Angela la vedo anche perspicace, ha sempre la parola pronta, è furba e riesce a capire la situazione in cui si trova mettendo tutti a fuoco.

BN: Parlavi appunto dello strano rapporto tra Angela e Giovanna, due ragazze molto diverse. Secondo te cosa le lega davvero?

RG: Una cosa molto importante che abbiamo portato sul set sia con la fotografia che con il linguaggio. Sono due personaggi opposti, mi viene da pensare un pò alla serie ‘Mercoledi’, con lei tutta in nero e la sua compagna di stanza Enid tutta colorata. Questa cosa noi l’abbiamo ricreata anche nella scena a Villa Floridiana, dove ci rincontriamo dopo l’estate e si vede questa differenza anche nei colori. Una cosa che mi interessava tantissimo, e trovo veramente assurdo come il cinema possa farci capire le differenze non solo con il linguaggio ma addirittura con i colori e la fotografia.

Angela e Giovanna dimostrano l’affetto in modo diverso: Angela ha questo modo “azzeccoso” nei confronti di Giovanna, mentre Giovanna è un pò più sulle sue. Le accomuna molto il modo in cui sono cresciute, i genitori hanno lo stesso pensiero.

Intervista a Rossella Gamba La Vita Bugiarda degli adulti
Rossella Gamba e Giordana Marengo sul set de ‘La Vita Bugiarda degli adulti’

BN: Prima dicevi che hai letto il romanzo di Elena Ferrante da cui è tratta la serie. Quali sono stati i tuoi sentimenti alla fine della lettura? Come ti sei sentita?

RG: Io ho letto il libro prima di essere stata scelta per il ruolo di Angela, quindi quello che dirò non è dettato dal fatto che recito nella serie. Quando ho letto il libro ero contentissima che ne stavano girando una serie, mi sono detta gli adolescenti che la guarderanno si sentiranno meno soli perchè nella nostra vita, tutti almeno una volta, ci siamo sentiti come Giovanna, o come Angela o come Ida. Io credo che sia una storia importantissima, io mi sono sentita meno sola. Dopo aver letto ‘La vita bugiarda degli adulti’ mi sono sentita un’adolescente meno sola.

BN: Tu, Giordana Marengo e Azzurra Mennella avete legato molto sul set. Cosa vi accomuna oltre l’amore per la recitazione?

RG: Giordana e Azzurra sono due persone molto importanti per me. Ci aiutiamo in tutto anche in faccende private. In realtà non abbiamo mai lavorato, eravamo noi stesse sul set. Non è per niente un rapporto lavorativo. È una di quelle amicizie talmente importanti che non riesci neanche a dare un perchè siamo riuscite a legare cosi tanto. Dal primo giorno che ci siamo conosciute con Edoardo (De Angelis), durante il provino, subito dopo uscimmo e andammo a bere un succo al bar. Parlammo del più e del meno. Le persone giuste al momento giusto, siamo noi tre.

BN: Invece com’è stato lavorare con il regista Edoardo De Angelis?

RG: Io mi sento più che fortunata di aver avuto la possibilità di lavorare con una persona cosi geniale. Io non ho altre esperienze di set, però ho sentito quanto Edoardo sia innamorato del suo lavoro e questo ci ha resi cosi uniti. La sua forza e il suo amore li ha trasmessi in modo cosi forte che siamo riusciti anche noi a dare vita ai nostri personaggi meglio di quanto avessimo mai potuto. Ci coccolava, era molto attento alle nostre necessità. Ho adorato che lui ci facesse lavorare con la musica di sottofondo, una cosa pazzesca. Prima di ogni ciak lui metteva un brano che ci riportava alla scena e noi riuscivamo ad entrare ancora meglio nei personaggi.

BN: E quale è stato il tuo brano preferito sul set?

RG: “E mò e mò” di Peppino di Capri. Un brano che porterò sempre nel cuore insieme alla mia famiglia. L’ascolto ancora adesso, mi vengono i brividi. C’è un fatto divertentissimo: io non la conoscevo e mentre ci preparavamo al trucco e parruco, Edoardo De Angelis ci dice “Ragazze ma voi conoscete la canzone “E mò e mò” di Peppino di Capri?”, noi non la conoscevamo. Lui ci fa stampare il testo e ci dice “Ragazze dovete impararla perchè nella scena la dovrete cantare”. Praticamente 20 minuti prima di girare. Siamo state tutta la giornata ad ascoltare questa canzone per impararla al meglio e adesso è diventata la colonna sonora della nostra amicizia.

BN: Quando hai capito di voler fare l’attrice?

RG: ‘La vita bugiarda degli adulti’ è stata la mia prima esperienza. Ho iniziato a fare recitazione quando avevo 13 anni. È stato molto spontaneo e molto random, perchè frequentavo la terza media e in classe il professore tastava un pò il terreno per capire cosa volessimo fare al liceo. Io mi chiedevo “Cosa voglio fare? Qual è la mia passione?”, pensai un pò al canto ma sono negata, e pensai alla recitazione. All’epoca non frequentavo corsi, ero autodidatta. Magari vedevo un film, mi piaceva una scena, la scrivevo e replicavo la battuta allo specchio.

Un giorno mi girai verso la mia compagna di banco e le chiesi se conosceva un corso di recitazione e lei, tra tutte le persone a cui avrei potuto chiederlo, mi disse di si. Addirittura lei lo frequentava e mi portò con sè. Da allora non ho più smesso. Si tratta della CinemaFiction a Napoli di Antonio Acampora e Armando Ciotola, proprio loro mi hanno proposto al casting della serie Netflix.

BN: Quali sono i tuoi sogni per il futuro?

RG: Il mio sogno sarebbe quello di proseguire per questa strada. Può sembrare un cliché, ma è veramente l’unica cosa che mi rende felice. Se penso a quando avrò 40 anni e mi dico “Però faccio questo lavoro”, sono contenta e non mi viene l’ansia. Servono molti sacrifici, io ho aspettato sette anni prima di essere presa per un progetto importante.

Bingy News: Il tuo film Preferito?

Rossella Gamba: ‘Cloud Atlas’ con Tom Hanks.

Bingy News: E invece il tuo attore o attrice preferito?

Rossella Gamba: Assolutamente Maryl Streep. LA Attrice.

Per rimanere sempre aggiornati su tutte le notizie di serie tv, cinema e gossip continuate a seguirci su Bingy News. Passate anche sulla nostra pagina Facebook, sui nostri profili Instagram e Tik Tok e sulla nostra pagina Twitter. 

Valentina Turci

Nata e cresciuta a pane e serie tv. La sua carriera nell'informazione inizia nel 2013 muovendo i primi passi nei magazine locali, per poi specializzarsi nel settore dell'intrattenimento.

Read Previous

Tom Ellis e Emma Roberts nel cast della serie ‘Second Wife’

Read Next

Sharper: Il nuovo film con Julianne Moore dal 17 febbraio su Apple TV+ | TRAILER

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *