The Handmaid’s Tale 4: Bruce Miller parla del finale del quinto episodio e del futuro di Janine

Il creatore e produttore esecutivo Bruce Miller parla del finale del quinto episodio di The Handmaid’s Tale 4 e del futuro di Janine

Bruce Miller, creatore e produttore esecutivo in una intervista su The Hollywood Reporter racconta l’impatto del Cliffhanger avvenuto nel finale del quinto episodio di The Handmaid’s Tale 4 (qui la nostra recensione). Inoltre, Miller parla anche del personaggio di Janine.

The Handmaid’s Tale 4: Bruce Miller parla del finale del quinto episodio e di Janine
The Handmaid’s Tale 4: Bruce Miller parla del finale del quinto episodio e di Janine

The Handmaid’s Tale: Samira Wiley è diventata mamma

Le dichiarazioni di Bruce Miller in merito all’incontro tra Moira e June:

“La faccia di Lizzy e quella di Samira quando i loro sguardi s’incrociano dicono tutto. Sono molto profondi. Guardare queste due persone, non solo s’incontrano ma si riuniscono, è stato meraviglioso e commovente. L’hanno trasformata in una scena affascinante, in quanto era da tempo che le due attrici non giravano una scena assieme. “

Janine

Per quanto riguarda Janine, il creatore e produttore esecutivo racconta che la scena del finale nel quinto episodio di The Handmaid’s Tale 4 è stata pensata e progettata in modo che venisse raccontata attraverso gli occhi di June.

“Il motivo per cui Janine scompare è perché scompare a June”

Dato che siamo esattamente a metà stagione di The Handmaid’s Tale 4, Miller assicura che il destino di Janine non rimarrà un mistero ma che scopriremo presto che cosa è accaduto a questo personaggio.

Non solo, Miller ha spiegato perché June e Janine erano la coppia perfetta per questa avventura post-Gilead.

“June, soprattutto in questa stagione, è entrata perfettamente nel ruolo di leader e di figura materna. E non c’è un’ancella più infantile di Janine; sembrava un ottimo abbinamento “

Questo è il motivo per cui la scomparsa di Janine – e, nella mente di June, la possibile morte della sua amica – avrà un forte impatto sull’ancella protagonista.

“Il personaggio di Janine in questa stagione cresce enormemente grazie alla sua esperienza. Per June avere Janine con lei è davvero molto importante. È qualcuno che muore dalla voglia di proteggere. L’idea è che all’inizio della stagione, June si metta in una posizione di leadership e responsabilità. E la stagione riguarda il costo di quella posizione. Che cosa significa? È davvero facile dire: “Faremo questo e raduneremo le persone”, ma le persone poi fanno una brutta fine per colpa delle decisioni di June”.


Per Brewer, elogia la scena finale “d’impatto” per il ruolo che svolgerà nella storia in via di sviluppo, anche se lascerà gli spettatori alla disperata ricerca di cosa sia successo.

“Mi piace che il pubblico pensa che Janine sia morta. Perché è così improvviso. E poi, nello stesso tempo, Moira è lì e il pubblico pensa, ‘Aspetta, sto ancora pensando a Janine, ma Moira è qui ?! Cosa succederà?. Direi che Janine ha avuto nove vite fino a questo punto e forse ne è rimasta una. Forse no.”

Il sesto episodio di The Handmaid’s Tale 4 dal titolo “Vows” (Voti), andrà in onda sulla piattaforma streaming Hulu il prossimo 19 maggio. In Italia tutti i nuovi episodi saranno disponibili sulla piattaforma streaming Tim Vision, il giorno dopo, sia in lingua originale che doppiati in Italiano.

Per tutte le novità continuate a seguirci su Bingy News , potete passare dalla nostra pagina Facebook e dal nostro profilo Instagram e sulla nostra pagina Twitter.

 Potete seguire tutte le pagine dedicate a questa serie televisiva:   The Handmaid’s Tale Italia , Serietvinside e The Handmaid’s Tale – Italia gruppo di supporto

Manuela Cristiano

Read Previous

Nine Perfect Strangers: La serie con Nicole Kidman e Melissa McCarthy presto su Amazon Prime Video

Read Next

Chicago PD 8×14 – Recensione: Abbiamo bisogno di Jay così com’è

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.